Categoria: Evento Custonaci

Prende il via a Custonaci, dal 14 al 16 settembre, Regina Pacis – Faro di Pace nel Mediterraneo, iniziativa organizzata dal Comune di Custonaci con il patrocinio dell’Ars, della Presidenza, dell’Assessorato al Turismo, Sport, Spettacolo e quello ai Beni Culturali della Regione Siciliana, in collaborazione con la Fondazione Piccolo di Calanovella, la Fondazione Buttitta e l’Assostampa Sicilia.

Tre giorni di eventi con talk show, concerti, momenti religiosi, degustazioni nel centro storico di Custonaci e al Parco Cerriolo. Si inizia venerdì 14 settembre, alle ore 18.00, nello scenario del Parco Cerriolo dove si erge la statua marmorea della Regina Pacis, un mix di devozione e arte con la svelatura di un’altra stazione marmorea della Via Crucis realizzata dallo scultore Giuseppe Cortese. Nel Parco Cerriolo si vive infatti un’importante esperienza di fede, una vera e propria Via Crucis con opere in marmo, un percorso che si compone di “stazioni”, ovvero tappe che ripercorrono il doloroso cammino di Gesù Cristo che culmina con la crocifissione sul Golgota. parco_cerriolo_via_crucisLa svelatura sarà accompagnata dal “Concerto lirico al tramonto” della Corale Parrocchiale “Et Ero Custos”, diretta dal Maestro Mario Giurlanda. Alle ore 21.00, un evento speciale presentato dalla giornalista di Tgr Sicilia Tiziana Martorana: la cerimonia di premiazione del Premio Riviera dei Marmi, ai Giardini Comunali della Villa, aperti al pubblico per la prima volta. Istituito dal Comune di Custonaci nel 1964, l’ultima edizione del premio risale al 1968, si tratta di un’occasione per scoprire il variegato panorama culturale siciliano e non solo alla ricerca dell’eccellenza.

Il 15 settembre, alle ore 21.00, in Piazza Municipio sarà la volta del talk show “Valorizzazione dei beni culturali nel territorio custonacese” con interventi di antropologi, archeologi, storici, esperti, come Ignazio Buttitta, Ferdinando Maurici, Alberto Scuderi. Alle ore 22.00, in Piazza Municipio un concerto dell’orchestra di fiati Maria Santissima di Custonaci. La banda, diretta dal maestro Alessandro Vinci, è formata da 50 musicisti e ha partecipato a due prestigiosi concorsi nazionali raggiungendo ottimi risultati. Regina Pacis si concluderà domenica 16 settembre, con la firma, alle ore 9.00, presso la sede del Comune di Custonaci del patto di amicizia tra le Amministrazioni Comunali di Custonaci e di Favignana, propedeutico alla sigla di un patto di gemellaggio. L’obiettivo sarà quello di promuovere Maria SS. di Custonaci attraverso la riscoperta della sua storia, valorizzare il turismo religioso attraverso la visita a santuari, chiese e percorsi di culto per la conoscenza anche dei beni culturali, ambientali e paesaggistici dei rispettivi Comuni. Seguirà alle ore 10.00, una messa al Santuario di Custonaci. La sera, alle ore 22.00, uno spettacolo musicale in Piazza Municipio.

Le degustazioni con Odori e Sapori di Sicilia – La dieta Mediterranea

Tutti i giorni, dalle ore 18.00 alle 24.00, nel centro storico di Custonaci, sarà aperto anche un Villaggio Gastronomico sulla Dieta Mediterranea, con degustazione di busiate (al sugo di pecora, al ragù, al pesto alla trapanese), cous-cous, pizze fritte, cassatelle di tutti i gusti, “sfincie”.

Il sentiero Cai 606 e la Riserva di Monte Cofano

Il Parco del Cerriolo, a 158 metri di altezza sul mare, è una delle zone più affascinanti del territorio di Custonaci, dove al crepuscolo si possono ammirare dei suggestivi tramonti sul mare che regalano un autentico spettacolo di colori. Si trova a poca distanza dal Santuario di Maria Santissima di Custonaci, che si può raggiungere a piedi in meno di dieci minuti, ritrovandosi così immersi nel centro storico della città dei marmi. sentiero_cai_606_cerriolo-cofanoMa dal Parco del Cerriolo parte anche il sentiero Cai 606 da dove, in poco meno di un’ora, si può raggiungere la Riserva di Monte Cofano. Lungo l’itinerario si passa dalla grotta Mangiapane dove, durante le festività natalizie, viene allestito il presepe vivente. Una volta arrivati alle pendici di monte Cofano è possibile percorrere l’itinerario costiero che da Cornino porta al golfo di Macari passando per la Torre di San Giovanni e da quella di  Cofano, dove un tempo si trovava una importante tonnara. Da qui è possibile intraprendere diversi itinerari, costeggiando il litorale per arrivare a Macari e quindi a San Vito lo Capo, oppure risalire lungo il versante Nord Est di Cofano per arrivare fino alla cima a 651 metri di altezza sul mare, godendo di un panorama  mozzafiato sul golfo di Bonagia e Monte Erice. Ma dopo essere risaliti nella “sella” del promontorio ed avere raggiunto gorgo Cofano gli escursionisti possono anche rientrare a Cornino oppure percorrere l’antica mulattiera della scaletta Maruzza, sicuramente uno dei più belli e suggestivi della zona dell’Agroericino.

 

Si ripeteranno anche per questa estate le cosiddette «albe arabe» al «granaio islamico di Custonaci», promosse dal Comune di Custonaci e curate dalla Pro Loco di Custonaci in collaborazione con la Soprintendenza ai Beni Culturali e Ambientali di Trapani.

Le manifestazioni, che in questi anni hanno lasciato letteralmente esterrefatti i numerosi visitatori, prenderanno il via sabato 14 luglio (le altre date saranno il 28 luglio e il 4, 11 e 18 agosto). L’appuntamento è previsto per le 5.00 del mattino presso il Castello di Baida (Castellammare del Golfo), per poi trasferirsi a ridosso dell’antico Aghadir, con dei bus navetta, da dove sarà possibile vedere l’alba e successivamente visitare l’antico granaio. È prevista, al ritorno dall’escursione al granaio, anche una visita all’orto botanico presente nel borgo di Visicari.

«La bellezza dei luoghi, il contesto, vissuto nel bel mezzo dello spettacolo musicale, del sorgere del sole e poi la visita vera e propria all’Aghadir con la sapiente spiegazione delle guide – afferma Fabrizio Fonte Assessore alla Cultura – rende l’esperienza delle nostre «albe arabe» qualcosa di unico nel suo genere. Prova ne sia che ogni anno aumenta il numero di persone che vuole partecipare all’evento. Non a caso in questa edizione 2018 saranno ben cinque, tutte realizzate di sabato, per venire incontro certamente ai turisti, ma anche ai numerosi curiosi che vogliono vivere un’inaspettata esperienza che regalerà loro un piacevole ricordo di Custonaci».

«Proseguiamo ancora una volta – sostiene Giuseppe Bica, Sindaco di Custonaci – con l’esperienza delle «albe arabe» a Pizzo Monaco, nel tentativo di far crescere ulteriormente l’asset del turismo culturale, che in questi anni ha visto, insieme a quello balneare ed enogastronomico, far lievitare considerevolmente il numero dei turisti a Custonaci. Siamo certi che, anche questa estate, in tanti vorranno vivere la straordinaria esperienza del sorgere del sole in un luogo ricco di fascino come il borgo di Visicari. A tutti loro do il più cordiale benvenuto».

Sul solco della passata positiva esperienza, il Comune di Custonaci e il CIRS, con il patrocinio dell’Unesco Chair for Karst Education, della Regione Siciliana, Assessorato al Territorio e Ambiente, hanno organizzato la quarta edizione di “Dentro e Fuori la Montagna”, giornate di incontri, divulgazione ed escursioni su temi riguardanti le Scienze della Terra e Naturali. L’iniziativa si terrà a Custonaci, dal 7 al 10 giugno 2018.

L’evento, come riconoscimento del suo valore scientifico, ha avuto il patrocinio dell’Unione Internazionale Idrogeologi, della Società Geologica Italiana, del Consiglio Nazionale dei Geologi, dell’Unione Internazionale di Speleologia e della Società Speleologica Italiana.

L’edizione di quest’anno è incentrata prevalentemente sui Georisti Carsici “Protezione e Fruizione”. “Dentro e Fuori la Montagna” è indirizzato a geologi, biologi, paleontologi, archeologi, naturalisti e professionisti che si occupano a vario titolo di studi ed indagini inerenti gli ambienti naturali, il carsismo, le grotte e la loro tutela, oltre che escursionisti, speleologi, studenti universitari, dottorandi e giovani ricercatori che hanno interesse ad approfondire argomenti contemplati nel loro percorso formativo o professionale.

Si muove tra tante conferme e qualche novità il programma di Custonaci “Città Mediterranea del Natale” Beith Lehem: che, quest’anno, prenderà il via dal 9 dicembre e si concluderà il 7 gennaio 2018. Nel centro storico musica, mostra di presepi, gastronomia e come sempre la Natività con il “Presepe Vivente” nella Grotta Mangiapane (nella foto).

In programma, un preview del clima natalizio con gli “Spincia days”, rassegna gastronomica, che proseguirà fino al 10 dicembre, in Piazza Santuario e che avrà come protagonista la «sfincia», un dolce tipico e inimitabile realizzato con ingredienti semplici. Le sfincie ritorneranno dal 23 dicembre con il Christmas Village.

Natale 2017 – «Una grande sinergia tra tutte le realtà del nostro territorio: è veramente bello vedere tanta gente impegnata nella realizzazione del Natale a Custonaci. Occasioni come questa consentono di far maturare la comunità, civile e religiosa, nella quale viviamo» così dichiara Giuseppe Bica, sindaco di Custonaci.

 Addobbi luminosi – «Come negli scorsi anni – ha aggiunto l’assessore alla Cultura, Turismo ed Eventi Silvia Campo – anche quest’anno, l’amministrazione comunale ha provveduto all’allestimento degli addobbi luminosi. Le iniziative natalizie offrono uno sviluppo socio-economico nel nostro territorio ed hanno come finalità la promozione dell’aggregazione sociale e la conservazione delle tradizioni locali».

Il programma – Un cartellone che offre momenti di incontro ed appuntamenti per tutta la famiglia. Un Christmas Village con iniziative ludiche per i più piccoli (gonfiabili, trucca bimbi, baby dance) e con i caratteristici mercatini con prodotti della gastronomia locale. Ed inoltre una mostra di presepi per mantenere viva la tradizione fino al presepe vivente che animerà la Grotta Mangiapane, passando per i mercatini natalizi nel centro storico.

Il presepe vivente di Custonaci – Come ogni anno, si ripeterà un evento unico e pittoresco della tradizione natalizia giunto alla 36a Edizione: La Natività e il Presepe Vivente di Custonaci che rivivrà nell’affascinante Grotta Mangiapane nei giorni del 25 e del 26 dicembre, del 29 e del 30 dicembre e dal 5 al 7 gennaio. Un vero e proprio set cinematografico, in scena rappresentazioni del lavoro artigiano e rurale con suoni, odori e colori. Il cast del Presepe è composto da oltre 160 interpreti, tra artigiani-artisti provenienti dall’intera Sicilia e maestranze contadine e figuranti locali.
Gli eventi sono organizzati dal Comune di Custonaci in collaborazione con la Proloco di Custonaci e l’Associazione culturale “Museo Vivente” di Custonaci.

Venerdì 24 novembre, alle ore 18.00, presso la Sala Conferenze Solina Quartana del Santuario Maria SS. di Custonaci sarà presentato il volume “Un modello per lo sviluppo turistico di Custonaci e del suo territorio – Il caso dell’Aghadir di Pizzo Monaco” di Giusy Incammisa, archeologa, e Nadir Bisan, architetto. L’iniziativa nasce da un’idea del Centro Studi “Dino Grammatico”.  Porteranno i saluti Giuseppe Bica, sindaco di Custonaci, Michele Carrubba, presidente Rotary Club Trapani-Erice, Fabrizio Fonte, presidente Centro Studi “Dino Grammatico”, Giovanni Turano, presidente di SiciliaAntica – Sezione di Castellammare del Golfo, Renato Bica, presidente della Proloco di Custonaci. Modera Ninni Cannizzo, giornalista.

Il granaio fortificato collettivo (aghadir) datato al periodo islamico è stato scoperto su Pizzo Monaco, nel territorio di Custonaci, sul versante che si affaccia a Castellammare del Golfo. Secondo gli archeologi è un caso unico in Italia, il più antico nel Mediterraneo occidentale.

Il sito, dal 2012, è al centro di un progetto denominato MEMOLA (MEditerranean MOuntainous LAndscapes), che ha coinvolto la Soprintendenza per i Beni Culturali e Ambientali di Trapani e diverse università europee: Palermo, Granada, Sheffield e la Scuola di Storia Archeologica di Roma. A condurre gli scavi l’èquipe diretta dal Prof. Josè Maria Martin Civantos, del dipartimento di Historia Medieval dell’Universidad de Granada.

L’ Antico granaio fortificato collettivo Islamico di Custonaci nei mesi estivi, dal 2016, è stato al centro di un piccolo tour guidato alle prime luci del mattino. Numerosa è stata la presenza di turisti, esperti, archeologi, naturalisti che hanno vissuto l’esperienza.

Il Tour iniziava alle ore 5.00 con appuntamento al Castello di Baida di Castellammare del Golfo per il trasferimento con bus navetta a Visicari per poter godere della vista dell’alba con uno spettacolo musicale. Si proseguiva con la passeggiata al Granaio Islamico con una guida specializzata e si ritornava a Visicari per una gustosa e sana colazione in una splendida terrazza e per finire gli ospiti venivano trasferiti con bus navetta al Castello di Baida. Il tour è stato organizzato dal Comune di Custonaci in collaborazione con la Pro loco di Custonaci, la Soprintendenza dei Beni Culturali e Ambientali di Trapani, il Centro Studi “Dino Grammatico” e SiciliaAntica (Associazione per la tutela e valorizzazione dei beni culturali e ambientali) – sede di Castellammare del Golfo.

«Lo spirito del tour e di questo libro  è quello di condividere con il territorio gli obiettivi strategici per lo sviluppo dell’offerta turistica custonacese.  Il caso dell’Aghadir di Pizzo Monaco è diventato un vero e proprio case history. Il nostro obiettivo come Comune è stato quello di coordinare operatori di settore, attori locali pubblici e privati per istituire forme di collaborazione volte alla valorizzazione di questo sito. La competitività di una destinazione nasce infatti dall’interazione sinergica fra le risorse turistiche primarie, le infrastrutture che ne garantiscono la fruibilità e il sistema delle imprese che erogano servizi di interesse turistico. Con questa iniziativa, grazie alla collaborazione di tutti i partner, abbiamo raggiunto degli obiettivi tangibili. Per essere competitivi occorre infatti programmare ogni intervento funzionale alla valorizzazione delle vocazioni territoriali» – così dichiara Giuseppe Bica, sindaco di Custonaci.

Il Centro Studi Dino Grammatico ed il Rotary Trapani-Erice, insieme a Sicilia Antica – Sezione di Castellammare del Golfo la Proloco di Custonaci hanno promosso la pubblicazione del volume “Un modello per lo sviluppo turistico di Custonaci e del suo territorio – Il caso dell’Aghadir di Pizzo Monaco” di Giusy Incammisa e Nadir Bisan. L’evento è organizzato con il patrocinio del Comune di Custonaci.

Prende il via a Custonaci, dal 14 al 17 settembre, l’evento “Regina Pacis – Faro di Pace nel Mediterraneo”, iniziativa organizzata dall’amministrazione comunale delle città dei marmi. Quest’anno l’evento è improntato sul tema del grande dono del creato, della natura. Un invito a guardare al creato con occhi diversi, con quello sguardo che viene suggerito dalla Madonna, che aiuta a compiere anche un cambiamento mentale e culturale. L’uomo ha dimenticato la responsabilità verso il creato e il rispetto al ritmo della terra.  Una settimana di eventi collaterali, tra talk show, concerti, momenti religiosi, degustazioni nel centro storico di Custonaci e al Parco Cerriolo.

Si inizia giovedì 14 settembre alle ore 21.30, nel centro storico di Custonaci con la Prof.ssa Livia La Franca e il suo libro “I sogni e la risacca”. Una raccolta di poesie che qui diventano sogni ad occhi aperti. Ogni poesia è un filo d’Arianna che conduce dritto all’anima, paragonabile ad uno sguardo, ad un gesto, ad un momento di commozione. Insieme all’autrice interverrà la Prof.ssa Maria Macrì. Venerdì 15 settembre il momento centrale della manifestazione. Alle ore 18.30, nello scenario del Parco Cerriolo dove si erge la statua marmorea della Regina Pacis, un mix di devozione e arte con la svelatura di un’altra stazione marmorea della Via Crucis realizzata dallo scultore Giuseppe Cortese. Nel Parco Cerriolo si vive infatti un’importante esperienza di fede, una vera e propria Via Crucis con opere in marmo, un percorso che si compone di “stazioni”, ovvero tappe che ripercorrono il doloroso cammino di Gesù Cristo che culmina con la crocifissione sul Golgota. La svelatura sarà accompagnata dal “Concerto Lirico al tramonto” della Corale Parrocchiale “Et Ero Custos”.

Dal Parco del Cerriolo parte anche un sentiero che porta a Monte Cofano, passando per le Grotte Mangiapane, dove a dicembre si tiene un bellissimo presepe vivente. Il percorso, ideale per gli amanti del trekking, permette di raggiungere diverse località della Riserva di Monte Cofano, a partire dalla Torre di San Giovanni, la Grotta del Santissimi Crocifisso e la Torre della Tonnara. cofano-parco-cerrioloTra i sentieri che è possibile fare c’è anche quello che porta a pizzo Cofano, ad oltre 600 metri di altezza, da dove si può godere di un panorama mozzafiato, da un laro sul golfo di Bonagia e tutto l’Agroericino, dall’altro sul versante di Macari e monte Monaco, la montagna che sovrasta San Vito lo Capo. Dal Parco del Cerrriolo, che si erge su un promontorio che sovrasta la località balneare di Cornino, è possibile ammirare anche dei tramonti incantevoli con delle sfumature spettacolari mare del golfo di Bonagia.

Tornando agli appuntamenti previsti dell’ambito dell’evento “Regina Pacis”, la serata di venerdì 15 settembre continuerà alle ore 21.30 nel centro storico di Custonaci con la presentazione del libro “I Campanari – Grandi rocce artificialmente forate e astronomicamente orientate nel territorio a sud di Monte Iato” di Ferdinando Maurici, Alberto Scuderi e Vito Francesco Polcaro. Saranno presenti gli autori Ferdinando Maurici, Alberto Scuderi. Interverranno Fabrizio Fonte, giornalista e presidente del Centro Studi Dino Grammatico, Giuseppe Bica, sindaco di Custonaci. Un libro attraverso il quale gli autori scrivono probabilmente una pagina inedita di preistoria siciliana. Un testo che si avvale della prefazione di Giulio Magli, docente di Archeoastronomia al Politecnico di Milano. “Gli autori – si legge nell’introduzione – hanno esaurientemente documentato un interessante esempio di meccanismi del sacro nel territorio a sud di Monte Iato. La zona è incentrata nel preminente picco del Pizzo Pietralunga, e vi esisteva un esteso insediamento che facevo uso di due rocce naturali, ma artificialmente forate, come indicatori calendariali e come efficaci segni nella fondazione del territorio”. In tutta l’area, infatti, sono stati trovati reperti archeologici che testimoniano le frequentazioni a scopo rituale. Ed entrambe le pietre forate vengono indicate nella zona come “campanili”.  madonna-regina-pacis-tramontoE la ricerca sui calendari solari è solo agli inizi, ma sta già fornendo altre presunte conferme: la roccia forata di “cozzo olivo” a Gela ed un monolite “zoomorfo” di Custonaci. Dall’archeoastronomia si passerà alle note del concerto di Andrea Alberti, al pianoforte. Il pianista e compositore Andrea Alberti è considerato dalla critica un musicista molto raffinato ed originale e il suo pianismo di chiara matrice jazz, si fonde con le atmosfere solari e le melodie della cultura mediterranea. Il concerto è previsto alle ore 22.30 nel centro storico di Custonaci.

Sabato 16 settembre, alle ore 21.30 sempre nel centro storico di Custonaci sarà la volta del talk show sul libro “L’uomo delle scarpe rosse” di Nicola Coccellato. Un libro giallo/noir che tocca argomenti di scottante attualità, ambientato tra la Roma degli anni ‘90 e la Trapani di oggi, con numerosi riferimenti ai luoghi della città e della provincia, tra cui il territorio di Custonaci. Roma, 1998: Marco, un ragazzo deluso dalla sua generazione, incontra l’amore della sua vita ma ciò lo porterà a vivere un’esperienza traumatica, nel tentativo di difendere l’amata dalle violenze di un altro uomo. Trapani, 2016: Alicia, un’affascinante ispettrice di polizia, indaga su degli omicidi apparentemente di facile risoluzione e inaspettatamente, in una ventosa mattinata, incontra un uomo che le stravolgerà la vita, e, messa davanti ad un bivio, dovrà fare una scelta difficile. Dopo la presentazione del libro, alle ore 22.30 seguirà il Concerto “In Verbo et in Musica Pro-Maria” con l’ Elimo Ensemble composto da Leonardo Cassarà al clarinetto e al sax, Antonino Pianelli al contrabbasso, Felice Cavazza alla batteria, Vincenzo Caruso al  violino, Vincenzo Toscano  al violoncello.

Le degustazioni con Odori e Sapori di Sicilia – La dieta _Mediterrana – Tutti i giorni, dalle ore 18.00 alle 24.00, nel centro storico di Custonaci, sarà aperto anche un Villaggio Gastronomico sulla Dieta Mediterranea, con degustazione di busiate (al sugo di pecora, al ragù, al pesto alla trapanese), cous-cous, pizze fritte, cassatelle di tutti i gusti, “spincie”, cannoli.

Realizzata una app per fare conoscere il territorio di Custonaci. L’iniziativa è stata promossa dal Centro Studi Dino Grammatico, che ha sostenuto il gruppo di giovani che ha predisposto l’applicazione software per smartphone e tablet. «aSTARTe è un’applicazione – ha spiegato Marco Castiglione, uno dei giovani che ne ha curato l’aspetto tecnico – che permette di conoscere meglio Custonaci attraverso le sue svariate ricchezze paesaggistiche, naturalistiche, architettoniche e la sua storia. L’App appena aperta presenta una descrizione della città in generale, per poi entrare nello specifico con i luoghi d’interesse presentandoli nel dettaglio e fornendo una galleria d’immagini in cui è possibile ammirarne la bellezza. Tra i vari luoghi possiamo trovare il Santuario di Maria SS.ma di Custonaci, la grotta Mangiapane, il granaio arabo di Visicari, il museo del marmo ed altri ancora. Inoltre – prosegue Castiglione – ci sono i personaggi legati al territorio, mitologici per lo più, anch’essi arricchiti da una descrizione ed una breve galleria di foto. Dal menù si può accedere, altresì, alla mappa che localizza i luoghi di interesse ordinandoli rispetto alla posizione attuale nella lista associata alla mappa. Per i personaggi mitologici dato che non esiste un vero e proprio luogo rappresentativo si è deciso di localizzarli in punti panoramici come la villa comunale e le terrazze di Cofano».

I testi sono stati curati, invece, dall’esperta del territorio Maria Castiglione che sottolinea come «con il patrocinio del «Centro Studi Dino Grammatico», che ha recepito, accolto e sposato l’idea di giovani universitari talentuosi, è stato possibile realizzare un qualcosa d’innovativo  per il territorio custonacese dal punto di vista turistico. L’App «aSTARTe», con il quale nome si è voluto coniugare il termine in inglese START (inteso come partenza), ma anche il nome della dea fenicia che veniva venerata ad Erice, propone un App interattiva che mette il turista al centro di un viaggio in un  territorio di una rara bellezza, oltre che di notevole importanza storica, proponendo itinerari naturalisti archeologici e storici.

 

Presentato al Museo Pepoli, dal sindaco Giuseppe Bica e dall’assessore al turismo Silvia Campo, il programma delle iniziative estive “Custonaci eventi 2017”. Previsti 44 appuntamenti da luglio a settembre. Ecco il cartellone degli eventi estivi della città di Custonaci.  

Dal 5 luglio al 10 settembre, eventi di cultura, arte, tradizione, musica, culto, sport, danza, gastronomia, natura. Un programma che dimostra come la sinergia tra il Comune di Custonaci, privati, associazioni e operatori culturali, sia sempre importante e proficua.

Gli eventi si terranno in varie locations, tra Cornino, il centro storico di Custonaci, il Parco Cerriolo, la Riserva Naturale Orientata di Monte Cofano.

L’ ‘obiettivo principale è quello di offrire ai cittadini custonacesi e il crescente flusso di visitatori e turisti un’offerta organica, nuova e arricchita.

Il Comune di Custonaci negli ultimi anni per il suo rilancio turistico si è concentrato su due elementi fondamentali: l’indiscutibile valore del patrimonio culturale, economico e religioso che costituisce un capitale d’immagine fortissimo per il territorio; il paesaggio e la natura con la sua bellezza e le sue peculiarità. Custonaci punta su un turismo come esperienza di condivisione di bellezza e valori, che fa leva sull’identità culturale, sulla bellezza della natura, sulla ricchezza di paesaggi.  Agli eventi già organizzati da soggetti privati e associazioni e oltre alle tradizionali manifestazioni folkloristiche e religiose come la Festa della Madonna di Custonaci e la celebrazione della Stella Maris Custonaci, si aggiungono nuovi format.

Sarà una media di circa un appuntamento al giorno. La rassegna letteraria “Baia d’autore – Letture al chiaro di luna” propone cinque serate in compagnia di scrittori e giornalisti siciliani. “Sotto le stelle con i sapori del tonno” offrirà un ciclo di tre appuntamenti all’insegna dell’ottima musica e di un’apericena esclusiva in un vero e proprio angolo di paradiso come la Torre Castello della Riserva di Monte Cofano.

Novità di quest’anno sarà “Passeggiata e Simposio al Tramonto”, passeggiate al tramonto e notturne alla scoperta della varietà dei paesaggi, con un momento di convivialità alla Torre San Giovanni, alla Riserva di Monte Cofano, con buon cibo, musica e teatro, per vivere un’esperienza con tutti i cinque sensi.

Si ripropone “L’Alba al Granaio Islamico”, il più antico del Mediterraneo, una passeggiata alle prime luci del mattino per scoprire gli scorci più suggestivi in cui perdersi nella contemplazione dei colori.

Lo sport sarà protagonista della stagione estiva con gare di bocce, gare di nuoto paralimpico e non solo, slalom automobilistici, gimkane notturne, bikers, spettacoli equestri. Anche quest’anno come evento cult, la Settimana dello Sport, una fiera con numerosi tipi di sport, intrattenimento, spettacoli serali di danza e musica. Cornino Music Contest, un contest musicale di livello con premi e opportunità. Concluderanno il palinsesto “Note d’estate” , la rassegna con esibizioni di gruppi musicali e bande e il Festival della Canzone di Custonaci, un divertente concorso canoro; ed ancora saggi di danza e musicali a cura di associazioni e accademie, concerti al tramonto, musica anni ’60, ’70, ’80, liscio in piazza, la manifestazione rivolta a tutti gli amanti del ballo che avranno modo di trascorrere alcune ore all’aperto danzando insieme in allegria.

Non mancheranno gli eventi per i più giovani con il Colour Party, lo Schiuma Party, il Dj Live Contest insieme a Tutto Giovani – Live Music.

Pilastro della stagione estiva di Custonaci sarà “Spincia Fest” – degustazione della spincia, la frittella dolce per eccellenza e “Odori e Sapori di Sicilia”, con degustazione di cassatelle, pizze fritte e prodotti tipici siciliani.

“Regina Pacis – Faro di Pace nel Mediterraneo”, manifestazione conclusiva della stagione estiva metterà al centro la venerabile figura umana della Madonna. Un programma di incontri, riflessioni e spettacoli volti a creare momenti di comunione e scambio culturale tra le fedi monoteiste dei Paesi Mediterranei.

Le novità di quest’anno: la Riserva Naturale Orientata di Monte Cofano compie 20 anni. Per l’occasione un evento, calendarizzato il 25 luglio, in cui saranno l’ambiente e la natura i veri protagonisti, con i paesaggi e le bellezze, la storia, le attività produttive che hanno fatto parte della vita economica di questo lembo di terra. Proiezioni, musica, degustazioni faranno da cornice all’evento celebrativo.

Il Comune di Custonaci entra a far parte di “Cosmogonia Mediterranea” un progetto che vede protagonista la  “Sicilia”, un’installazione dell’artista Domenico Pellegrino, realizzata in legno, dipinta a mano ed ornata con luci a led secondo la tecnica delle luminarie e che sarà illuminata il 29 luglio al Parco Cerriolo, a Custonaci e in contemporanea in sette luoghi significativi della Sicilia come Lampedusa, Farm Cultural Park a Favara,  Museo Riso a Palermo, Comune di Capo d’Orlando, Fondazione Sicilia a Palazzo Branciforte a Palermo,  Aeroporto Falcone e Borsellino, Palazzo De Seta a Palermo. L’arte contemporanea a Custonaci per parlare di immigrazione, accoglienza e sensibilizzare su una questione internazionale, che aldilà della cronaca passa sotto silenzi e indifferenza.

Dal 29 luglio fino al 4 settembre prenderà vita la mostra “Il rumore del mare” di Giovanni Iudice e Domenico Pellegrino, negli spazi del nuovo Centro Culturale Espositivo del Marmo, a Custonaci.  Dipinti che affrontano il tema del ciclo dei migranti a partire dai primi anni del duemila ad oggi. Iudice è stato il primo artista a dipingere i clandestini nel mare di Sicilia, interpretando con pennellate talmente realistiche da far pensare a fotografie che ritraggono l’esodo attuale. Vittorio Sgarbi lo definisce “l’ultimo pittore siciliano”. Sarà esposta anche l’opera “Sicilia” di Domenico Pellegrino.

Il cartellone degli eventi estivi del Comune di Custonaci è un lavoro che ha avuto come obiettivo il coordinamento e il monitoraggio di tutte le attività culturali organizzate, racchiudendole in un unico cartellone e un’unica strategia di diffusione e comunicazione.

Nei prossimi giorni le telecamere di Antenna Sicilia, Rai news24 e Class Life di Sky faranno dei servizi televisivi su Custonaci.

Di seguito il programma dettagliato degli eventi, presente anche al seguente link: http://www.comunecustonaci.it

 

FOCUS SUGLI EVENTI

LUGLIO

BAIA D’AUTORE – LETTURE AL CHIARO DI LUNA 

Dal 5, 17 e 20 luglio

ore 22.00 – Lido Baia Cornino, Piazza Riviera, Cornino

Una rassegna letteraria con scrittori siciliani. Si comincia il 5 luglio con Fabrizio Fonte che, per l’occasione, presenterà il libro “L’operazione Milazzo e la mafia – L’inchiesta Merra, la prima operazione antimafia nella Sicilia autonoma”. L’inchiesta Merra è una vera e propria operazione antimafia, che ha la caratteristica “straordinaria” di essere stata condotta dal Parlamento Siciliano e non da forze diverse dalla Politica come di norma avviene con l’intervento della Magistratura.

Interviene con l’autore Tiziana Martorana, giornalista e volto noto del Tgr Sicilia. Sarà sempre lei a condurre l’appuntamento del 17 luglio che ospiterà Pietrangelo Buttafuoco con il libro “I baci sono definitivi�. Editorialista per Radio24 e firma su diversi quotidiani presenta un libro denso d’amore e di storie, abbandoni e illusioni, rileggendo la realtà e trasfigurandola, chiamando in causa la Natura, il dio Mercurio e il Diavolo, fra rimandi cinematografici e letterari.

Il 20 luglio, per la prima volta a Custonaci, Giacomo Di Girolamo, direttore del quotidiano online tp24.it e direttore di Rmc101 parlerà di “L’ invisibile – Matteo Messina Denaro”, un reportage, un’inchiesta, una biografia più accurata dell’ultimo dei boss, il ritratto di una Sicilia in perenne equilibrio fra tragedia e farsa.

 

SAGGIO ACCADEMIA MUSICANDO

7 Luglio

ore 22.00 – Piazza Riviera, Cornino

 

SPINCIA FEST

Dall’8 al 16 Luglio

Centro Storico di Custonaci

Degustazioni di prodotti tipici, eventi musicali e giochi pirotecnici musicali fanno della manifestazione un evento attrazione. La spincia di Custonaci così chiamata da migliaia di buongustai è un dolce povero e inimitabile per la sua dolcezza e morbidezza. La manifestazione vanta ogni anno la presenza di migliaia di visitatori. Il termine “spincia” che viene così pronunciato nell’agro-ericino, in siciliano è “sfincia”. Dal dizionario etimologico siciliano, il termine “sfincia” sta ad indicare una specialità di frittella molto morbida e dolce.

Il programma completo della 27° edizione della SPINCIA FEST

Ogni giorno dalle ore 18.00 apertura degli stand

8 Luglio

ore 21.30 Asd Motus Life (A Spasso Nel Tempo)

9 Luglio

ore 17.00 In Sella Al Tramonto – 5° Raduno Mtb Monte Cofano

ore 22.00 Live Music Experience – Rua Nuova Moda’

10 Luglio

ore 22.00 Spettacolo Musicale “City Of Lights”

11 Luglio

ore 22.00 Spettacolo Musicale “Radio Baccano – Gianna Nannini”

12 Luglio

ore 22.00 1° Aventura Latina Meeting

13 Luglio

ore 22.00 Spettacolo Musicale White Mulberry

ore 23.00 Sandro Giacobbe E Marina Peroni In Concerto

 

14 Luglio

ore 22.00 Spettacolo Musicale Pop Up

ore 23.00 Paolo Meneguzzi in Concerto

15 Luglio

ore 22.00 1° Edizione Notte Bianca – White Night

16 Luglio

ore 22.00 Siciliano Sono In Concerto

ore 00.15 Spettacolo Piromusicale a cura della Vip Di Allessandro Vaccalluzzo

 

IN SELLA AL TRAMONTO – RADUNO MTB MONTE COFANO

9 Luglio

ore 17.00 – Baia Cornino, Grotta Mangiapane, Parco Cerriolo, Centro storico, Riserva di Monte Cofano L’itinerario del raduno sarà di livello medio-facile e adatto a tutti coloro abbiano un minimo di esperienza in MTB. Sarà interamente nel territorio custonacese e attraverserà alcuni fra i luoghi più incantevoli: Baia Cornino, Grotta Mangiapane, Parco sub-urbano di Cerriolo, Centro Storico, RNO Monte Cofano. Il ritrovo è previsto verso le 16:00 in Piazza Riviera a Cornino, la partenza alle 17:00 circa, mentre l’arrivo sarà intorno alle 20:30 per ammirare il meraviglioso TRAMONTO su Baia Cornino. Il raduno è aperto a tutti coloro sono tesserati con un qualsiasi ente di promozione sportiva e anche a chi non lo è, in quanto l’evento è completamente assicurato.

TROFEO PROVINCIALE DI BOCCE “CITTA’ DI CUSTONACI”

Dal 10 al 21 Luglio

ore 22.00 – Bocciodromo di Cornino

Un evento che celebra lo sport delle bocce, gioco rilassante e strategico, praticato fin dall’antichità.

 

DANZANDO TRA LE FORZE DELLA NATURA

15 Luglio

ore 20.30 – Scuola Media “Giovanni Pascoli” – Via Ugo Foscolo, Custonaci

 

L’ALBA AL GRANAIO ISLAMICO 

18 Luglio

ore 5.00 – Appuntamento al Castello di Baida di Castellammare del Golfo

Un tour guidato per vivere lo splendore delle prime luci del mattino e scoprire un granaio, datato al periodo islamico, un caso unico in Italia, il più antico nel Mediterraneo occidentale. Il Tour inizierà alle ore 5.00 con appuntamento al Castello di Baida di Castellammare del Golfo, trasferimento con bus navetta a Visicari, vista dell’alba e spettacolo In…canto Lirico. Si proseguirà con la passeggiata al Granaio Islamico con una guida specializzata che indicherà altresì tutti gli scorci più suggestivi in cui perdersi nella contemplazione dei colori. Ritorno a Visicari con una gustosa e sana colazione in una splendida terrazza e per finire trasferimento con bus navetta al Castello di Baida.

 

YAMAHA CLASS BAND

Concerto al tramonto

21 Luglio

ore 19.00 – Parco Cerriolo

 

SETTIMANA DELLO SPORT

Dal 22 al 30 Luglio

Baia Cornino

Un evento sportivo e culturale di grande rilevanza nonché il primo in assoluto organizzato nella regione. Una fiera con numerosi tipi di sport, un palinsesto ricco di intrattenimento, spettacoli serali di danza e musica. Dalla mattina fino al tardo pomeriggio attività e master, dalla Zumba, al Caraibico, Salsa, Liscio, Fitness, Acquagym, torneo di Calcio a 5 e tanto altro.

Per tutto il village stand fieristici ed esposizioni, che permetteranno ai partecipanti di non annoiarsi mai ed avere sempre una valida alternativa ogni giorno.

Dal 28 al 30 luglio, si svolgerà il “Cornino Music Contest”. Alla gara canora potranno partecipare cantanti, band e musicisti suddivisi nelle categorie Original Band, Cover Band e Tribute Band.

Una giuria di esperti, nelle prime due giornate designerà i vincitori per categoria (Inedite, Cover)

Tra i premi in palio vi sono: la produzione la distribuzione sui più importanti store musicali al mondo, quali ad esempio iTunes, Spotify, Deezer, Amazon mp3, Virgin Mega;

“Cornino Music Contest” è il desiderio di portare alla luce un contest musicale di livello nel nostro territorio con premi e opportunità paragonabili ai più celebri contest sul panorama nazionale.

 

STELLA MARIS CUSTONACI CELEBRAZIONE SANTA MESSA IN ONORE DELLE VITTIME DEL MARE 

22 Luglio

ore 19.30 – Baia Cornino

 

TROFEO MONTE COFANO 

Gara Nazionale di Nuoto in Acque Libere

Nuoto Paralimpico

23 Luglio

ore 10.30 – Baia Cornino

Prima manifestazione di nuoto in acque libere per portatori di handicap fisico e visivo

 

IL COMPLEANNO DI UN TESORO: 20 ANNI DELLA RISERVA DI MONTE COFANO

25 Luglio

ore 18.30 – Torre Castello della Riserva Naturale Orientata di Monte Cofano – lato Castelluzzo

 

COLOUR PARTY

28 Luglio

ore 23.00 –  Baia Cornino

 

COSMOGONIA MEDITERRANEA 

ACCENSIONE “SICILIA”

29 Luglio

ore 19.30 – Parco Cerriolo

Installazione d’arte contemporanea di Domenico Pellegrino in contemporanea con l’accensione a Lampedusa.

 

Inaugurazione della Mostra “il rumore del mare”

di Giovanni Iudice e Domenico Pellegrino

Centro Culturale Espositivo del Marmo – Piazza Europa, Custonaci

 

CONCERTO ORCHESTRA FIATI MARIA SS. DI CUSTONACI

31 Luglio

ore 21.30 –  Centro storico di Custonaci

 

AGOSTO

 

L’ALBA AL GRANAIO ISLAMICO 

1 e 16 agosto

ore 5.00 – Appuntamento al Castello di Baida di Castellammare del Golfo

Un tour guidato per vivere lo splendore delle prime luci del mattino e scoprire un granaio, datato al periodo islamico, un caso unico in Italia, il più antico nel Mediterraneo occidentale. Il Tour inizierà alle ore 5.00 con appuntamento al Castello di Baida di Castellammare del Golfo, trasferimento con bus navetta a Visicari, vista dell’alba e spettacolo In…canto Lirico. Si proseguirà con la passeggiata al Granaio Islamico con una guida specializzata che indicherà altresì tutti gli scorci più suggestivi in cui perdersi nella contemplazione dei colori. Ritorno a Visicari con una gustosa e sana colazione in una splendida terrazza e per finire trasferimento con bus navetta al Castello di Baida.

 

BAIA D’AUTORE – LETTURE AL CHIARO DI LUNA 

3 e 17 Agosto

ore 22.00 – Lido Baia Cornino, Piazza Riviera, Cornino

Una rassegna letteraria con scrittori siciliani. Giovedì 3 agosto sarà la volta del professore Salvatore Bongiorno con “Il generale dei picciotti” raccontato dal giornalista Salvatore Morselli, direttore del quotidiano online Trapanioggi.it. Un libro su Giovanni Corrao, ammazzato, nel 1863, perché ebbe il coraggio di gridare che “la Sicilia non aveva fatto la rivoluzione per cambiare di tirannide”. Un tassello nella storia più grande dell’Unità d’Italia, che è poi ancora la storia della questione meridionale dell’Italia moderna.

Chiude la rassegna il 17 agosto il linguista Roberto Sottile con “Le parole del tempo perduto” con la presenza della giornalista Rosi Orlando, firma del Giornale di Sicilia. Un lavoro di ricerca, dall’ etimo a Camilleri, le parole siciliane di una volta affiorano dai ricordi, dalla memoria dell’infanzia e degli affetti. Inframezzi musicali con Riccardo Sciacca.

 

NOTE D‘ESTATE

2,4,6 Agosto

ore 22:00 – Centro storico di Custonaci

Esibizioni musicali di gruppi e bande.

 

GIMKANA NOTTURNA “CITTA’ DI CUSTONACI”

5 Agosto

ore 20:30 – Piazza Riviera, Cornino

Una gara automobilistica che si svolgerà sotto le stelle.

 

PASSEGGIATA E SIMPOSIO AL TRAMONTO

7 e 18 Agosto

ore 19.00 – Torre San Giovanni – Riserva Naturale Orientata di Monte Cofano – ingresso da Cornino

La Riserva Naturale Orientata di Monte Cofano è il cuore di una proposta verde che permette di vivere e scoprire questa oasi di natura pregiata, grazie ad attività organizzate come visite guidate, eventi. Passeggiate al tramonto e notturne alla scoperta della varietà dei paesaggi, con un momento di convivialità alla Torre San Giovanni con buon cibo, musica e teatro, per vivere un’esperienza con tutti i cinque sensi. Il tour a piedi comincerà alle ore 19.00 con appuntamento all’ingresso della Riserva – lato Cornino.

 

SOTTO LE STELLE CON I SAPORI DEL TONNO

9 e 21 Agosto

ore 19.00  – Torre Castello di Monte Cofano

Appuntamenti speciali alla Riserva Naturale di Monte Cofano a Custonaci. Apericene esclusive in un vero e proprio angolo di paradiso. Protagonista il tonno che potrà essere degustato in un menù offerto assieme ad altre pietanze. Antichi sapori e nuove interpretazioni di piatti con tonno e salatume.

Il programma della serata sarà intenso e sarà allietato da un music show. L’ingresso alla Torre è dal lato Castelluzzo e sarà garantito un servizio di bus navetta.

SCHIUMA PARTY

10 Agosto

ore 23:00 – Lido Baia Cornino

Un evento sulla spiaggia, con migliaia i ragazzi che ballano immersi nella schiuma, lanciata da un cannone.

 

LIVE CONCERT

Un Pugno di Sabbia – Tribute Nomadi Band

11 Agosto

ore 22:00 – Piazza Riviera, Cornino

 

TUTTO GIOVANI – LIVE MUSIC

12 e 13 Agosto

ore 23:00 – Baia Cornino

 

DJ LIVE CONTEST

14 Agosto

ore 23:00 – Baia Cornino

Un vero e proprio spettacolo con esibizioni di gruppi musicali, contest tra dj.

 

FAVOLA EQUESTRE DI UNA NOTTE D’ESTATE

Agosto

ore 15:30 – Piazza Europa – Contrada Sperone

dalle ore 19:00 – Piazza Riviera, Cornino

Esibizione di ippoterapia e spettacolo equestre

 

CLAN ZERO IN CONCERTO 

Agosto

ore 23:00 – Baia Cornino

 

FESTA DELLA MADONNA DI CUSTONACI

Dal 21 al 30 Agosto

Baia Cornino e Centro storico di Custonaci

Anticipati dalla novena e con un pellegrinaggio mattutino del sabato che parte da Sperone e arriva al santuario di Maria SS. di Custonaci, i festeggiamenti hanno una durata di quattro giorni e si concludono nell’ultimo mercoledì di Agosto, ma il momento più emozionante e suggestivo è sicuramente il lunedì, il giorno in cui si svolge la rievocazione storica dello sbarco della Madonna nella cala Bukuto. Un veliero accompagnato da diverse barche consegna ai marinai del luogo il quadro della Madonna, fa da cornice all’evento uno scenario strepitoso e la magia del tramonto. Lo sbarco è arricchito dai canti siciliani del gruppo folk locale e da suggestivi fuochi pirotecnici. L’immagine della Madonna viene portata in processione su spalla dal ceto dei muratori, dal luogo dello sbarco fino al santuario. La fiaccolata richiama una moltitudine di fedeli devoti alla sacra immagine. I festeggiamenti si concludono con la solennità del mercoledì, incentrata sulla processione per le vie del paese e con i colorati giochi pirotecnici che segnano la chiusura dei festeggiamenti.

 

FESTIVAL DELLA CANZONE

dal 23 al 25 Agosto

ore 21:00 – Piazza Riviera, Cornino e Piazza Municipio, Custonaci

Il Festival della Canzone di Custonaci è un concorso canoro per giovani voci e nuovi talenti, un’opportunità per chi ama la musica ed esibirsi. Verranno premiate interpretazione e creatività.

 

INCONTRO INTERNAZIONALE DEL FOLKLORE

27 e 28 Agosto

ore 21:30 – Piazza Municipio, Custonaci

Esibizione di gruppi folk provenienti da diversi paesi del mondo.

 

RIEVOCAZIONE DELLO SBARCO

28 Agosto

ore 19:00 – Cala Bukuto, Cornino

 

PROCESSIONE DELL’IMMAGINE DI MARIA SS. DI CUSTONACI PER LE VIE CITTADINE

Giochi Pirotecnici

30 Agosto – Custonaci

 

SETTEMBRE

 

SOTTO LE STELLE CON I SAPORI DEL TONNO

1 Settembre

ore 19.00 – Torre Castello di Monte Cofano

Appuntamento speciale alla Riserva Naturale di Monte Cofano a Custonaci. Un’apericena esclusiva in un vero e proprio angolo di paradiso. Una serata con protagonista il tonno che potrà essere degustato in un menù offerto assieme ad altre pietanze. Antichi sapori e nuove interpretazioni di piatti con tonno e salatume.

Il programma della serata sarà intenso e sarà allietato da un music show. L’ingresso alla Torre è dal lato Castelluzzo e sarà garantito un servizio di bus navetta.

 

REGINA PACIS – FARO DI PACE NEL MEDITERRANEO

Dal 2 al 4 Settembre

dalle ore 18:00 – Parco Cerriolo e Centro storico di Custonaci

La manifestazione mette al centro la venerabile figura umana della Madonna come “Regina Pacis”, rappresentata da una statua marmorea posta al vertice del promontorio di Cerriolo, in prossimità del Santuario di Maria SS. di Custonaci. L’obiettivo è quello di approfondire la storia della Madonna come donna mediterranea autentica, al fine di unire etnie, culture, religioni e tradizioni dei Popoli Mediterranei. Un programma di incontri, riflessioni e spettacoli che si svolgeranno nel Santuario di Custonaci volti a creare momenti di comunione e scambio culturale tra le fedi monoteiste dei Paesi Mediterranei. Nel contempo, la manifestazione vuole promuovere il turismo religioso, vista la peculiarità mariana della Città di Custonaci.

 

ODORI E SAPORI DI SICILIA – LA DIETA MEDITERRANEA

Dal 2 al 10 Settembre

dalle ore 18:00 – Centro storico di Custonaci

Appuntamento nelle vie del centro storico con i colori ed i sapori locali con degustazioni di piatti tipici come spincie,cassatelle,busiate, pizze fritte.

SLALOM CITTA’ INTERNAZIONALE DEI MARMI CUSTONACI

3 Settembre

ore 9:00 – Baia Cornino

Lo Slalom Città Internazionale dei Marmi– Custonaci si snoderà su un tracciato suggestivo che da Cornino porta a Custonaci, percorso tecnico ma veloce al tempo stesso. La competizione sarà articolata sulle tre manche più una di ricognizione. Undici le postazioni di birilli approntate lungo il tracciato.

 

CHIUSURA MOSTRA “Il rumore del mare”

di Giovanni Iudice e Domenico Pellegrino

4 Settembre

Centro Culturale Espositivo del Marmo – Piazza Europa, Custonaci

 

MUSIC STORY anni ‘60/’70/’80

5 Settembre

ore 21:30 – Centro storico di Custonaci

 

LISCIO IN PIAZZA

Dal 6 al 10 Settembre

ore 21:30 – Centro storico di Custonaci

 

 

Il Comune di Custonaci e il CIRS-Ragusa (Centro Ibleo di Ricerche Speleo-Idrogeologiche), organizzano la terza edizione di “Dentro e Fuori la Montagna”, giornate di incontri, divulgazione ed escursioni sul carsismo e la speleologia che si terranno a Custonaci fino al 4 giugno. L’evento è indirizzato a naturalisti, ambientalisti ed escursionisti del territorio che avranno la possibilità di visitare le grotte di Custonaci e non solo.

Il programma prevede giornate dedicate al trekking alla Riserva di Monte Cofano, al Monte Sparacio e alla Riserva dello Zingaro, ed escursioni nella Grotta della Clava e nella Grotta del Sughero con arrivo alla Tonnarella dell’Uzzo dove è prevista una degustazione.

C’è una grotta a Custonaci, in provincia di Trapani, dove a Natale si celebra la nascita di Gesù. Siamo a Scurati, in quello che una volta era un piccolo borgo rurale e dove oggi la gente del luogo (veri artigiani, contadini, pastori, donne, bambini, venditori) per qualche giorno veste i panni d’attore e fa rivivere la vita di un tempo: le  botteghe artigianali, gli ambienti domestici,  corredati da utensili e attrezzi originali, gli antichi mestieri, gli animali nel cortile. Voci, suoni, odori, azioni e manufatti raccontano autentiche tradizioni siciliane e consuetudini  quotidiane. Il culmine si raggiunge nel cuore della grotta dove viene riprodotta la scena della Natività. Un’emozione grandissima che vale la pena vivere!

Per maggiori info www. Presepeviventedicustonaci.it